Diventare cani da tartufo? All’Università si può!

Università dei cani da tartufo
All’Università per cani da tartufo i nostri amici imparano a cercare il prezioso fungo. ©Pixabay

Da più di un secolo nel Nord Italia esiste una vera e propria Università per cani da tartufo. Di cosa si tratta? Scopriamolo insieme! 

- Annuncio Pubblicitario -

Un “cane da tartufo” è, come lo indica questo titolo, un esemplare addestrato nella ricerca dei tartufi grazie al suo infallibile odorato. A Roddi, cittadina piemontese sita in una zona conosciuta per il tartufo bianco, esiste un’Università allo scopo di formare i cani nella ricerca di questo prezioso fungo. Ricordiamo infatti che esistono tipi di tartufo molto rari che possono raggiungere un valore anche di 500 euro.

L’Università dei cani da tartufo

L’Università dei cani da tartufo è stata fondata nel 1880 da Antonio Monchiero. Questo ateneo, che accetta esclusivamente allievi a quattro zampe, è stato ufficializzato nel 1935 durante la V Fiera del Tartufo bianco d’Alba. A partire dalla sua fondazione la formazione nella ricerca del tartufo è stata effettuata da padre e in figlio. Infatti ancora oggi è Giovanni Monchiero, nipote di Antonio, che addestra i cani alla ricerca. 

Esistono razze più predisposte alla ricerca del tartufo, ma, secondo il “Professor Monchiero”, con tanta pazienza ed esperienza è possibile insegnare ad ogni cane come trovare il tartufo. 

- Annuncio Pubblicitario -

La tecnica di addestramento per trovare i tartufi

Le “lezioni” in questa particolare accademia vengono fatte a cielo aperto: si tratta di insegnare al cane come cercare il tartufo attraverso il gioco. Il primo passo è cominciare a farlo giocare con il prezioso fungo: Giovanni utilizza un tartufo fresco, ma consiglia di cominciare l’addestramento domestico immergendo una semplice pallina in olio profumato al tartufo. Il secondo passo è lanciare la palla e far sì che Fido la recuperi, ricompensandolo con un biscotto.

Una volta appresa la tecnica, l’addestratore complica il gioco lanciando il tartufo in un prato particolarmente erboso, in modo che non possa vedere dove cade. A questo stadio si cominciano a dare dei comandi al cane per incitarlo alla ricerca. Una volta che Fido ha assimilato l’aroma del fungo, il passo successivo consiste nel nasconderlo sotto terra, aumentando sempre più la profondità.

La formazione per diventare cani da tartufo

La formazione insieme a Giovanni dura tre settimane ed ha un costo di 400 euro. Fido viene allenato tre volte al giorno fino a quando non è stanco, ed è questo il segreto del “Professor Monchiero”. Tutti gli esemplari vengono accompagnati nell’apprendimento e non maltrattati perché imparino con la violenza. 

- Annuncio Pubblicitario -

Si tratta di un corso di base perché per diventare un esperto cercatore di tartufi ci vogliono in media almeno tre anni. Dopo la formazione si consiglia di continuare l’allenamento del cane per almeno tre volte a settimana, concentrandosi soprattutto sul non fargli mangiare i tartufi una volta trovati!

Leggi anche: I cinque sensi del cane: ecco come li usa

Profondamente innamorata dei felini, trascorro il mio tempo a limitare i danni di due fratelli combinaguai dal manto tigrato che hanno sempre voglia di giocare: Enzo e Luisa. Se esiste una vita precedente, io probabilmente sono stata un gatto.