Verdure per cani: quali fanno bene al tuo amico a quattro zampe?

Verdure per cani
Verdure per cani: ecco quali sono gli ortaggi più indicati per completare l’alimentazione di Fido e come proporli nella pappa giornaliera. ©Pixabay

Fin da piccoli ce l’hanno insegnato: “mangia le verdure che ti fanno bene”. Questo è vero non solo per noi umani, ma anche per i nostri amici a quattro zampe! Ma attenzione: non tutte le verdure sono verdure per cani!

- Annuncio Pubblicitario -

Gli ortaggi sono preziosi anche nella dieta di Fido ma bisogna fare attenzione a selezionare le verdure per cani. Non tutte, infatti, sono adatte alla loro alimentazione, ma molte altre sono importantissime. E il perché è presto detto. Oltre ad essere una buona fonte di vitamine, sali minerali e microelementi utili per l’organismo (anche) degli amici a quattro zampe, gli ortaggi presenti nella ciotola permettono di replicare nei pasti dei cani domestici ciò che i cani mangerebbero in natura. Visto che Fido è un animale carnivoro e cacciatore, infatti, se seguisse il suo istinto andrebbe a caccia e si nutrirebbe di prede (quindi di carne) erbivore, ma anche – appunto – delle verdure, parzialmente digerite, che troverebbe nello stomaco degli animali che ha appena cacciato.

I cani possono mangiare le verdure: ecco perché

Quindi, sì, i cani possono mangiare le verdure perché si tratta di alimenti ricchi di vitamine, sali minerali e antiossidanti. Questi sono fondamentali per eliminare i radicali liberi e prevenire l’invecchiamento precoce che potrebbe manifestarsi anche attraverso l’ossidazione cellulare, vale a dire lesioni cellulari che indeboliscono il sistema immunitario e favoriscono, in special modo nella vecchiaia, la comparsa di malattie degenerative, malattie cardiovascolari o tumori. Ma le verdure sono anche ricche di fibre e se è vero, da un lato, che queste sono utili al cane per migliorare le funzioni dell’apparato digerente (scongiurando tra l’altro episodi di stitichezza), è anche vero – dall’altro lato – che è bene non esagerare la quantità perché le fibre in eccesso potrebbero ostruire il tubo digerente del quattro zampe.

Verdure per cani: come proporgliele?

Detto tutto questo è importante capire come proporre le verdure al cane per fare in modo che le consumi volentieri e senza rischi. Le modalità di preparazione variano, ovviamente, a seconda dell’ortaggio considerato ma in generale il suggerimento è quello di bollire le verdure e poi frullarle o schiacciarle (con l’acqua di cottura) prima di mischiarle al pasto principale. In alternativa, poi, si può optare per una cottura a vapore servendo poi gli ortaggi, sempre tritati o schiacciati, con la pappa abituale.

- Annuncio Pubblicitario -

Quali verdure possono mangiare i cani?

Ed eccoci alla domanda fatidica: che verdure possono mangiare i cani? La scelta è ampia. Tra le verdure consentite ai cani più gettonate ci sono i fagiolini che, grazie all’alto contenuto di fibre e al basso apporto calorico, sono particolarmente adatti per i quattro zampe un po’ sovrappeso e risultano particolarmente graditi per la loro consistenza. Anche le carote sono – in generale – piuttosto apprezzate dagli amici a quattro zampe e sono assolutamente consigliate visto che, da un lato, sono ricche di vitamine e, dall’altro lato, data la loro consistenza possono essere sgranocchiate portando un beneficio all’igiene orale del cane di casa e, in generale, alla sua masticazione.

Largo, poi, alla zucca che, particolarmente adatta ai cani che soffrono di stitichezza visto che è ricca di fibre, deve essere proposta sempre sbucciata, tagliata e senza semi ed è ricca di antiossidanti ma ha anche proprietà diuretiche. Anche i broccoli, poi, sono alimenti preziosi per il benessere dei cani perché sono ricchi di vitamine A, C e K, insieme ad un alto contenuto di fibre e microelementi.

Spinaci ai cani?

Un discorso leggermente a parte tra le verdure per cani meritano, invece, gli spinaci. Il loro gusto è, infatti, generalmente amato dai quattro zampe e i loro benefici sono numerosi visto che contengono molte vitamine (A, B, C e K), sono una fonte di fibra alimentare e contengono anche la luteina che è un potente antiossidante. Gli spinaci, però, devono essere proposti con moderazione perché contengono alte quantità di acido ossalico, una sostanza che può inibire la capacità di assorbire calcio con conseguenze negative per i reni degli amici a quattro zampe. Alte quantità di acido ossalico, una sostanza che può inibire la capacità di assorbire calcio con conseguenze negative per i reni.

- Annuncio Pubblicitario -

Un discorso simile riguarda anche il sedano che pure può essere proposto ai cani di casa ma sempre in quantità moderate. Questa verdura, infatti, è un potente antiossidante naturale e aiuta a rafforzare il sistema immunitario, ma la sua consistenza filamentosa può renderlo un alimento difficile da digerire per i cani. Il consiglio, in questo caso, è di servirlo o ben pulito o, in alternativa, in forma di succo. 

Leggi anche: Scegliere il miglior cibo per cani

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.