Come togliere le zecche al cane

come togliere le zecche al cane
Come togliere le zecche al cane? Ecco qualche consiglio per eliminare questo pericoloso parassita. ©Pixabay

Come togliere le zecche al cane? Scopri come aiutare il tuo amico a quattro zampe con questo problema molto fastidioso!

- Annuncio Pubblicitario -

È estate e il bosco sembra fatto apposta per essere esplorato. Almeno così sente di dover fare il nostro amico peloso che non vede l’ora di infilarsi tra rovi e sottobosco alla ricerca di nuove avventure. Eppure, anche se il coraggio certo non gli manca, non sa che il pericolo si annida proprio lì e lo sta aspettando. Non si tratta di un grosso cinghiale o di chissà quale bestia feroce, ma di un piccolo aracnide, un ragno particolarissimo che si nutre di sangue e può essere veramente super pericoloso: la zecca.

Piccolissima, talvolta grande poco più di due millimetri, la zecca si intrufola sotto il pelo, morde e rimane attaccata alla sua vittima succhiandone il sangue. E non sempre è facile vederla, perché le sue dimensioni sono tali da renderla spesso difficilissima da trovare specialmente nei cani a pelo lungo o quando si insedia sotto un pelame scuro. Proprio per questo, specialmente se ci si avventura in boschi o foreste nelle quali si sa che prolifera questo parassita, è sempre necessario, tornando a casa, controllare in modo meticoloso e se l’amico è stato “aggredito” ed eventualmente togliere le zecche al cane.

Rimuovere le zecche al cane

Innanzitutto, no panic! Togliere le zecche al cane non ha nulla di disgustoso né di pericoloso, ma rientra nelle attività di routine che chiunque abbia un amico peloso deve saper svolgere. Levare le zecche ai cani è certamente un modo per evitare loro malattie che potrebbero essere anche estremamente pericolose, ma eliminare le zecche significa anche proteggere le persone che vivono con il cane, visto che questi parassiti possono mordere indifferentemente anche l’uomo.

- Annuncio Pubblicitario -

La prima cosa da fare è guardare con attenzione il nostro amico, accarezzandolo con le mani e percorrendone tutto il corpo per scoprire se, per caso, sotto le nostre dita possiamo sentire qualcosa di strano, come un piccolo neo del quale non ci eravamo mai accorti. Bisogna poi guardare bene, anche sotto le zampe e sotto il pelo. Se vediamo o sentiamo qualcosa, allora è necessario smuovere il pelo con le dita tutto attorno e verificare che si tratti veramente di una zecca. Non è difficile riconoscerla: nella forma, infatti, ricorda un piccolo ragno, saldamente conficcato con la testa dentro la cute del cane. Non si tratta di un mostro orribile, in fondo è solo una zecca, ma togliere una zecca al cane, pur non essendo così complicato, è pur sempre qualcosa che deve essere fatto con la massima attenzione.

Come si tolgono le zecche dal cane

Il vero problema quando bisogna togliere le zecche al cane consiste nel fatto che il parassita infila la sua testa nella pelle del cane e se questa dovesse staccarsi dal corpo e rimanere conficcata potrebbe provocare irritazioni e infezioni. Per levare le zecche ai cani occorre dunque munirsi di una pinzetta, di alcol o disinfettante e di un po’ di pazienza. Esistono anche prodotti spray o attrezzi specifici, ma per rimuovere le zecche al nostro amico può veramente bastare una pinzetta.

Dopo aver reso accessibile le “manovre” scostando il pelo della zona attorno al parassita, la prima cosa da fare è irrorarlo con alcol. Poi con la pinzetta bisognerà stringere con decisione il punto nel quale la zecca si è conficcata, senza pizzicare il cane ma cercando di estrarre la testa della zecca, senza che questa si stacchi dal corpo, eseguendo un movimento rotatorio simile a quello di un cacciavite. Togliere le zecche al cane è un’operazione che può durare veramente pochi secondi. Una volta tolta la zecca è importante disinfettare subito il punto della morsicatura, ma facendo attenzione a non perdere di vista il nostro “nemico”.

- Annuncio Pubblicitario -

Eliminare le zecche

Vedere la testa della zecca non è cosa facile, ma se l’operazione è andata a buon fine il parassita cercherà di muoversi e di andarsene, pronto a colpire di nuovo al momento buono. Proprio per questo deve essere eliminato prima che possa fare altri danni. Eliminare le zecche non vuol dire buttarle nel cestino del pattume, dal quale possono facilmente uscire, ma neppure nel lavandino, perché anche in questo caso non è certo difficile per la zecca trovare il modo di risalire. Inutile anche cercare di schiacciarla in modi fantasiosi.

Il modo più semplice per eliminare la zecca è quello di gettarla nel water e tirare l’acqua, meglio un paio di volte. Oppure di bruciare il parassita bagnandolo d’alcol e dandogli fuoco con un fiammifero. Gettarlo in un cestino per strada o buttarlo dalla finestra significa solo passare il problema a qualcun altro.

Leggi anche: Miasi del cane, cos’è e quali sono i rimedi?

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.