Cuccia per cani: scegli bene!

cuccia per cani
Una cuccia per cani è qualcosa di più di un luogo in cui dormire: una cuccia è il luogo per eccellenza in cui Fido può rilassarsi, avere privacy, riscaldarsi e… © Pixabay

La cuccia per cani è un luogo fondamentale soprattutto in tutte quelle case dotate di giardinetto. Anche in caso di pioggia, infatti, il vostro cucciolo potrà godersi l’aria aperta e ripararsi dal sole durante la cocente estate.

- Annuncio Pubblicitario -

Che sia grande, piccola, da esterno, da interno, in legno o in resina, la cuccia per cani rappresenta non solo un complemento d’arredo bello da vedere ma anche un elemento indispensabile per il benessere dell’amico pelosetto. Pertanto, appena arriva il momento di sceglierne una, è importante considerare una serie di accorgimenti che miglioreranno la vita del suo inquilino: il cane.

Ma come si fa a scegliere quella più adatta? E quali caratteristiche è importante tenere in considerazione in fase di acquisto? Lo vediamo assieme in questo articolo, tenendo sempre in considerazione un doppio livello di lettura: da una parte quello della praticità, dall’altra quello del benessere (fisico e mentale) del nostro amico peloso.

Perché la cuccia per cani è tanto importante?

Molto spesso siamo portati a vedere la cuccia come un luogo deputato al solo sonno di Fido. In realtà, c’è molto di più: la cuccia per cani rappresenta infatti per questi ultimi un luogo in cui rilassarsi, giocare, avere intimità, ripararsi in caso di maltempo e sì, anche dormire. Non solo. La cuccia è utile anche per quei cuccioli che entrano per la prima volta in casa e hanno bisogno di un punto di riferimento in cui sentirsi al sicuro e protetti in un ambiente tanto nuovo ai loro occhi.

Infine, la cuccia rappresenta un complemento di arredo che ben si deve adattare (nelle forme, nei colori e nei materiali) all’arredamento interno di una casa. Insomma, ci sono proprio tanti elementi da considerare quando si sceglie una cuccia per un amico a quattro zampe! Qui sotto ne elenchiamo quattro che bisogna assolutamente ricordare.

- Annuncio Pubblicitario -

Il luogo migliore in cui posizionare la cuccia per cani

In realtà, non esiste una location che sia meglio dell’altra: piuttosto, esistono cucce per cani da esterno e tipi di cuccia per cane da interno. Di certo, è molto importante che tutti i pelosetti siano dotati di un luogo di ristoro che rimanga in casa, perché quest’ultima rappresenta il posto per eccellenza in cui si svolge la vita della famiglia e, quindi, anche del cane.

Tuttavia, per quelle case dotate di una parte che non sia coperta, come per esempio un giardino, è buona cosa dotare Fido di cucce per cani da esterno: in questo caso ne esistono di tanti tipi, ma forse la scelta migliore è quella rappresentata da quelle cucce per cani da esterno coibentate. Tale termine significa “isolato” e indica i contenitori isolati, sia dal punto di vista termico sia, in parte, dal punto di vista acustico. Perfette per riparare dal freddo in inverno e dal caldo in estate, costruire una cuccia per cani coibentata non è difficile, in quanto è sufficiente assemblare assieme pannelli isolanti realizzati con poliuretano espanso. Insomma, se siete alla ricerca di una cuccia termica per cani (o di riscaldare la cuccia del cane), quelle coibentate sono la scelta migliore.

La dimensione più adatta alla taglia del cane

Acquistereste mai una casa di 60 metri quadrati se siete una famiglia di 10 persone? Certo che no! Lo stesso vale per la cuccia, che deve essere appropriata alla stazza del nostro amico pelosetto. Ecco perché sul mercato esistono cuccette per cani piccoli, diversi tipi di cuccia per cane grande e di cuccia per cani di taglia media.

Di solito tali oggetti (noti anche con i nomi di “casetta cane” o “cesta cane”) sono classificati già dal venditore in base alle taglie, ma qualora non lo fossero (per esempio, nel caso di volesse optare per una cuccia fai da te) è bene tenere a mente questo importante tassello.

- Annuncio Pubblicitario -

Scegli il materiale migliore per le tue (e sue) esigenze

Ultimo, ma non meno importante, elemento da tenere a mente è quello costituito dal materiale di cui si compone la cuccia: questo perché, isolando la zona del cane dall’ambiente esterno, è importante che il materiale abbia caratteristiche fisiche adatte a sopportare qualunque temperatura e qualunque agente esterno.

E tra le cucce più adatte per l’interno (come quelle imbottite, in tessuto o morbide) e quelle più adatte per l’esterno (una cuccia per cani resistente, sia essa in plastica, in resina o una qualsiasi fai da te), quelle migliori sono le cucce per cani in legno. Come mai? Semplice: non solo è resistente ma anche poco dispendioso e isolante.

Leggi anche: I primi giorni con i tuoi cuccioli

Classe 1989, sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e in Storia e Critica dell'Arte all'Università degli Studi di Milano. Dopo avere frequentato la Scuola di Giornalismo Walter Tobagi di Milano, sono diventata giornalista professionista. Amo viaggiare e scrivere di Street Art e Graffiti, per questo ho aperto un blog (https://anotherscratchinthewall.com/), un'associazione culturale (Grafite HB) e tengo Street Art Tour a Milano.