5 ricette fatte in casa per gatti

ricette per gatti
Alla ricerca di idee di ricette per gatti? Ecco le basi della cucina casalinga per gatti. © Pixabay

Vuoi sorprendere il tuo piccolo amico peloso? Ti proponiamo 5 ricette per gatti facili e gustose: sottoponigliele e vedrai il risultato!

- Annuncio Pubblicitario -

Creare ricette per gatti casalinghe è una delle tante alternative possibili per curare la salute del gatto in modo naturale e sano. Cucinare per il proprio  micio, infatti, è una scelta alternativa che il proprietario compie cimentandosi nelle varie preparazioni e impiegando del tempo dopo una doverosa ricerca per comprendere quali sono le opzioni possibili per dare al proprio micio il miglior cibo per gatti.

Perché scegliere un’alimentazione casalinga per il gatto?

Molte delle motivazioni che portano molti proprietari a preparare del cibo casalingo per i gatti, oltre il mettere avanti a tutto il benessere del gatto stesso, sono di natura morale ed economica. Il marketing che ruota attorno alle aziende produttrici di cibo per gatti, spesso sono grosse multinazionali, non solo immette sul mercato del cibo per gatti di scarsa qualità (spacciandolo per buono) per abbassare i costi di produzione, ma si basa su condizioni inaccettabili inerenti alle ricerche di laboratorio e test di questi stessi cibi.

Le pubblicità di cibo per gatti non sono per gli animali, ma per gli esseri umani. Se si riesce a rompere le briglie di una continua assuefazione a ciò che ci viene detto ma non verificato e al suo posto si prediligono scelte alternative e naturali, non solo il gatto (o il cane) potrà vivere meglio, ma si creerà un mondo migliore.

Al di là delle preferenze etiche, cui si può essere o meno d’accordo, l’alimentazione casalinga per gatti è più sana. Questo è dovuto al fatto che prediligendo una dieta fai da te il gatto tende a mangiare più cibo umido e ricco d’acqua, il ché lo aiuta a mantenere meglio sotto controllo il suo peso, a prevenire il diabete e l’insufficienza renale di cui sono soliti soffrire. Inoltre, optando per questa dieta il proprietario conoscerà ogni ingrediente acquistato per creare manicaretti di cibo per gatti casalingo unici e deliziosi.

- Annuncio Pubblicitario -

Vantaggi e svantaggi del cibo per gatti fatto in casa

Il cibo fatto in casa per gatti, se ben cucinato ed equilibrato, ha tantissimi vantaggi a livello nutrizionale. E questo è uno dei primi vantaggi. D’altro canto, però, gli accorgimenti atti a fare in modo che il gatto mangi e giuste proteine, glucidi, grassi, amminoacidi essenziali, senza che i metodi di cottura possano remare contro i buoni propositi che spingono il proprietario a mettersi ai fornelli, il tempo passato nell’acquistare i prodotti, nel dosarli e cucinarli accuratamente, possono essere annoverati tra gli svantaggi della dieta del gatto casalinga. Ma per amore tutto si può…

5 idee di ricette per gatti

L’ideale ricette per gatti appetibili e apprezzate, soprattutto se si hanno tanti gatti a cui badare, è salutare, economico e divertente! Dopo aver chiesto qualche dritta e consiglio al proprio veterinario per non sbagliare gli equilibri nutrizionali adatti alle esigenze del proprio gatto. Erroneamente si crede che alcuni cibi quali pesce crudo o uova non possano essere nocivi per il gatto, poiché contenenti enzimi o sostanze mal assorbite dall’organismo del felino.

Ogni gatto è diverso dagli altri e per questo può necessitare di una dieta speciale e personalizzata. Inoltre a seconda dell’età del gatto e del suo stato di salute, vi saranno alcuni cibi più adatti di altri.

In linea generale si può affermare che le ricette per gatti fatte in casa hanno tutte come base carne o pesce (pollo, salmone, branzino, alici, sgombro e interiora ma mai il maiale) alla quale si possono aggiungere verdure, pastina o riso frullati a scelta, secondo quanto viene preferito dal gatto. Spesso si usa anche l’uovo cotto, in particolare il tuorlo. Questi ingredienti base possono essere integrati con malto, erba gatta e integratori di vitamine e taurina. Ecco 5 idee di ricette per gatti, da provare esclusivamente dopo aver consultato il veterinario.

  1. Paté per gatti fatto in casa: questa ricetta può essere conservata, surgelando piccole dosi in barattoli di vetro. Basterà iniziare bollendo verdura, poi carne e riso. Lasciare raffreddare, frullare mettere poco olio, meglio di semi, e conservare.
  2. Croccantini e biscotti casalinghi per gatti. Dopo aver lessato le verdure, la carne o il pesce, frullare con brodo per gatti, pasta di malto, erba gatta, riso soffiato, uovo, verdure ed eventuali integratori. La durezza dell’impasto viene data dal riso soffiato e dalle verdure. Poi mettere in una teglia bassa ed infornare per circa 20 minuti a 160°C. Accertarsi che siano cotti da entrambi i lati.
  3. Brodo per gatti, una tra le ricette più adatte ai gatti anziani che con l’avanzare dell’età cambiano le loro esigenze alimentari e necessitano apporti nutrizionali diversi meno ricchi di grassi e più ricchi di acqua. La procedura di preparazione è uguale a quella di un brodo di carne per umani, solo che al suo interno non ci vanno aromi e ne sale, ma solo carne, acqua e verdura.
  4. Cibo per gatti sterilizzati fatto in casa. La sterilizzazione o castrazione del gatto implica una variazione della dieta in modo tale che risulti meno grassa e più ricca di proteine. Tra le varie ricette che prevedono pollo o pesce scottato o bollito,  è possibile optare anche per la non cottura degli alimenti (dieta BARF).
  5. Ricetta casalinga per gattini. Si tratta di una pappa fatta in casa per gatti piccoli che possono prima dello svezzamento. Solitamente quello che si usa nella preparazione prevede latte di capra, un tuorlo d’uovo e panna. Mentre una volta svezzato, il gattino potrà mangiare, come i gatti adulti, pollo o pesce bollito, mescolato a ricotta o yogurt e verdure cotte, come una carota o piselli.

Una volta diventati chef esperti in cibo per gatti ci si potrà dilettare anche con ricette di cibi all’ultima moda. Ecco il video di chi ha preso alla lettera questo stile di vita dietetico per gatti:

- Annuncio Pubblicitario -

Cosa evitare nelle ricette per gatti

Va bene cimentarsi in cucina per il proprio cucciolo ma attenzione a non dargli cibi quali: fritti, cioccolata o dolciumi (alcuni gatti ne vanno matti!), cibi a base di caffé, carne cruda che non sia vitello o manzo, salumi, avocado, aglio e cipolla, olive e scarti di pollo e pesce, come lische o ossa che ingeriti potrebbero danneggiarli l’intestino.

- Annuncio Pubblicitario -

Prendersi cura del proprio micio attraverso un’alimentazione equilibrata e sana è l’alternativa che molti hanno deciso di intraprendere. Piccoli sacrifici di tempo e pazienza per un amore infinito, morbidoso e bellissimo!

Leggi anche: L’inappetenza del gatto è un problema?

Essere una gattara per me è un onore. Non so ormai più quanti gatti ho cresciuto e quanti ancora ne crescerò! Al momento ho Mimì e GouGou che mi rallegrano le giornate tra fusa e miagolii! Non potrei immaginarmi una vita senza un gatto! Il mio motto è: "diffida da chi non ama i gatti"!