Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

12 razze canine estinte o in via di estinzione

cane in via di estinzione

Ecco le 12 razze di cani estinte o in via di estinzione.

© Mircea Costina / Shutterstock

Scopri quali sono i cani estinti e le razze canine che hanno una popolazione estremamente bassa nel mondo.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il

Alcuni nuovi "cani alla moda" come i Pastori australiani in miniatura stanno vivendo una vera mania. Al contrario, alcune razze sono in pericolo di estinzione o già estinte.

Dovresti sapere che una razza di cane è considerata a rischio di estinzione a seconda del numero di cucciolate che nascono in un anno. Se una razza canina ha meno di 300 cuccioli registrati, la sua popolazione è considerata in pericolo.

Ecco i 12 cani estinti e le razze a rischio di scomparsa.

Vecchi cani da Pastore Tedesco

I vecchi cani da Pastore Tedesco non sono una razza di cane ben distinta, ma un termine collettivo per diverse varietà di esemplari.

Nel Medioevo, aiutavano i pastori europei erranti nel loro lavoro. Oggi, l'attività originaria degli antichi Pastori Tedeschi è poco necessaria e la loro cura è molto impegnativa, il che spiega il calo del numero delle cucciolate.

La Società per la conservazione delle razze antiche e minacciate di animali domestici in Germania classifica gli animali da compagnia in base alla loro ripartizione nella "Lista Rossa".

Ad esempio, la varietà di cane da mucca Westerwald è considerata estremamente in pericolo. Ma il futuro del "Caniche mouton" altamente minacciato e quello delle specie in via di estinzione dalle guance gialle, strobel, nero e volpe è incerto.

Vecchio esemplare a guancia gialla. © Antje Peters / Shutterstock

Pastore bergamasco

Il Cane da Pastore Bergamasco è una razza canina riconosciuta dalla FCI. Un tempo è stato un grande aiuto per i pastori delle Alpi italiane nel loro lavoro. La sua origine risale all'epoca romana.

Oggi il numero della popolazione è allarmante: nel mondo sono rimasti solo circa 2.000 Pastori bergamaschi.

Cane da Pastore bergamasco.© michelangeloop / Shutterstock

Chinook

Il Chinook era un popolare cane da lavoro dell'omonima tribù di nativi americani originaria nel nord-ovest degli Stati Uniti. Era impiegato principalmente come cane da slitta e cane da caccia ed era quindi abbastanza versatile. All'inizio del 20° secolo, tuttavia, la razza canina era quasi estinta.

Nel 1917, un allevatore di cani di nome Arthur Treadwill Walden ha deciso di consolidare questa razza canina. A tal proposito, ha incrociato i pochi Chinook rimasti con cani da lavoro come San Bernardo, Pastore Tedesco e Husky.

Ad oggi, gli allevatori di Chinook sono presenti solo negli Stati Uniti. Resta da vedere se i fan di Chinook si concentreranno anche sugli allevamenti in Europa in futuro.

Un esemplare di Chinook. © Igor Plotnikov / Shutterstock

Mastino cubano

Il Mastino cubano era un maestoso molossoide che aveva somiglianze con il Mastiff. Questa razza di cane estinta raggiungeva un'altezza al garrese di 65 cm in media, aveva una pelliccia bruno-rossastra e orecchie cadenti.

A Cuba il "Mastàn Cubano" veniva utilizzato, tra l'altro, per i combattimenti tra cani e come cane da guardia. Oltre a ciò, durante la schiavitù, questa antica razza doveva impedire agli schiavi di fuggire. La sua esistenza risale al XV secolo.

Segugio della Transilvania

Questa razza di cane ungherese ha molto da offrire: è coraggiosa, può cacciare in modo indipendente ed è anche molto gentile e amabile. Eppure l'Erdélyi Kopó è una razza di cane in via di estinzione.

Ma non è sempre stato così: nel Medioevo questo cane era molto apprezzato, in particolare dall'aristocrazia per le sessioni di caccia. All'inizio del 20° secolo, era quasi estinto. Nel 1968, tuttavia, ci sono stati sforzi di riproduzione, quindi l'Erdélyi Kopó è raro oggi, ma non estinto.

Un Segugio della Transilvania. © Mircea Costina / Shutterstock

Irish Glen of Imaal Terrier

Alcune tracce dell'Irish Glen of Imaal Terrier risalgono al XVI secolo. In Irlanda era usato come cane da caccia e da guardia, ma era anche in grado di condurre una mandria. Sfortunatamente, il robusto terrier era stato anche maltrattato per i combattimenti tra cani.

Oggi trova posto in famiglie o persone attive. Tuttavia, il numero di esemplari di questa razza è in declino da anni, lasciando il terrier in pericolo di estinzione. Nel 2021, sono stati registrati solo 17 cuccioli di Glen of Imaal Irish Terrier.

Un Irish Glen of Imaal Terrier. © Radomir Rezny / Shutterstock

Otterhound

Questo cane è un vero lavoratore: era un ottimo cacciatore di lontre e ciò lo aveva reso molto popolare nel 19° secolo. È considerato particolarmente persistente durante la caccia e con i suoi geni Bloodhound ha un olfatto eccezionale. Quando la caccia alla lontra è stata bandita per motivi di benessere degli animali, questo esemplare ha iniziato a scomparire.

La sua popolazione mondiale scende a meno di 1000 esemplari. L'Otterhound non è un cane per principianti, ma la sua cordialità e la sua natura infantile compensano la sua testardaggine.

Un Otterhound. © Lourdes Photographie / Shutterstock

Paisley Terrier

Questo cagnolino somigliava agli Yorkshire Terrier e agli Skye Terrier. Aveva una pelliccia lunga e setosa che arrivava fino a terra e gli copriva gli occhi. Inoltre, il Paisley Terrier era un cane piccolo e squadrato. Tuttavia, rispetto ad altri terrier, aveva un muso più corto ed era descritto come più calmo dei suoi parenti stretti.

Il Paisley Terrier padroneggia senza dubbio l'arte della caccia ai topi. Tuttavia, l'affettuoso amico a quattro zampe viveva principalmente come cane da compagnia per i ricchi. All'inizio del 20° secolo, il numero di cucciolate ha iniziato a diminuire.

Skye terrier

L'origine dello Skye Terrier risiede nell'isola di Skye, in Scozia. Lì ha collaborato, ad esempio, alla caccia alla volpe. Oltre al suo bel mantello setoso, colpisce la sua figura allungata. Il Terrier of the Western Isles appartiene alle piccole razze di cani: l'altezza al garrese è di circa 25 cm.

Questa razza di cane scozzese è rara nel mondo: ne sono stati contati solo 49 esemplari nel 2021.

Due esemplari di Skye Terrier. © Sevostyanova Tatiana / Shutterstock

Cane di St. John

Il St. John's Water dog era un ex cane da acqua canadese. Variante più piccola dell'imponente Terranova, era particolarmente apprezzato dai pescatori.

Questa razza di cane estinta aveva una pelliccia nera resistente all'acqua. Gli ultimi due maschi sono morti nel 1980. Nella sua terra natale, tuttavia, oggi ci sono cani di razza mista che sembrano estremamente simili al St. John's Water Dog.

Talbot

La storia del Talbot risale all'Inghilterra medievale. Secondo una teoria, Guglielmo il Conquistatore portò il Talbot dalla Francia alla Gran Bretagna nell'XI secolo. Lì, cani da caccia di un tipo simile erano chiamati Talbot, ma solo il bianco puro era un vero rappresentante.

Alla fine del 18° secolo, il Talbot si è estinto. Oggi ci sono reliquie come dipinti e stemmi che danno indizi sul suo aspetto. Era un cane di taglia media con pelo bianco, orecchie cadenti e petto robusto. Si ritiene che questa razza di cane da caccia sia l'antenato dell'odierno Beagle.

Tweed Water Spaniel

I Tweed Water Spaniel hanno vissuto nella regione di confine tra Scozia e Inghilterra nel 19° secolo. Erano noti per la loro natura intelligente e leale e per le eccellenti capacità di nuoto. Oggi sono tra le razze canine estinte, ma i loro geni sopravvivono in un popolare cane di famiglia.

In effetti, il Golden Retriever discende in parte dal Tweed Water Spaniel. Già nel 19° secolo, ha sostituito il Tweed Water Spaniel nella caccia.

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare