Perché non regalare animali a Natale? Pro e contro

i cani non si regalano
Regalare i cani a Natale, i pro e i contro di una scelta importante © Pixabay

In vista del Natale è bene regalare un cane o meglio evitare? Di certo bisogna pensarci bene e fare una scelta consapevole. 

- Annuncio Pubblicitario -

Con il Natale arriva anche il momento di pensare ai regali e per non sbagliare tanti si affidano alle richieste del destinatario, soprattutto se questo è un bambino. E cosa vogliono, di solito, i bimbi? Il più delle volte un cane e i genitori per accontentarli scelgono proprio l’occasione delle festività. Non si regala, però, un animale con leggerezza, senza prima pensare ai pro e ai contro di una scelta tanto importante.

Regalare animali: i pro

Prima di regalare un cane o un altro animale domestico bisogna valutare tantissimi fattori, primo fra tutti se è effettivamente una buona idea. Basta rifletterci: la persona a cui lo regalerai ha espressamente detto di volerne uno ed è abbastanza grande e maturo per averlo detto consapevolmente? Queste sono solo due delle domande da porsi. Inoltre bisogna valutare se può prendersene cura a lungo termine, considerando che un cane vive in media 10-12 anni e se è disposto a fare tutti i sacrifici che avere un animale comporta. Soprattutto, però, va valutato lo stile di vita del ricevente, se ha la possibilità, i mezzi e il tempo per condividere le proprie giornate con un amico a 4 zampe. Se le risposte sono tutte affermative, allora regalare un animale potrebbe essere la scelta giusta.

Perché non regalare un cane?

Di contro, regalare un cane o un animale domestico non è quasi mai una buona idea. Di certo è meglio evitare se il regalo è fatto solo per compiacere qualcuno che non ha piena consapevolezza di ciò che significhi adottare un animale, come un bambino, ad esempio. Il cane non è un giocattolo, ma un essere vivente e come tale ha bisogno di rispetto e cure. Assicuratevi, poi, che chi dovrebbe ricevere il dono non sia allergico. Inoltre si rivelerebbe una pessima idea se il tempo a disposizione del ricevente è poco e a fine mese deve stringere la cinghia. Gli animali possono ammalarsi, hanno bisogno di essere nutriti e tenuti in salute, attraverso passeggiate e cure mediche. Chi, perciò, lavora tutto il giorno e fa già tanti sacrifici non è il candidato ideale per ricevere un cane.

- Annuncio Pubblicitario -

La campagna di sensibilizzazione

In vista delle festività natalizie e dell’incremento annuale delle vendite di cani e gatti, che avviene proprio a Natale, la scuola cinofila ThinkDog ha pensato di scoraggiare l’idea di regalare un animale attraverso una campagna che al grido social di tre hashtag mira a far riflettere la gente. Il messaggio è icaninonsiregalano #icanisiadottano #adozioneconsapevole, perché i cani sono essere viventi e non oggetti inanimati, quindi chi ne adotta uno deve avere piena consapevolezza e non ritrovarsi con un animale perché glielo hanno regalato. «Si deve trattare di una adozione consapevole del fatto che si accoglie nella propria vita una “persona” a tutti gli effetti e che la nostra esistenza cambierà radicalmente e in meglio» specifica il fondatore di ThinDog Angelo Vaira. Pensateci bene, quindi, prima di fare un regalo del genere.

Leggi anche: Cosa regalare a un cane per Natale?

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.