Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Come capire se il gatto prova dolore: i sintomi più comuni

gatto con occhi chiusi prova sintomi di dolore

Gli occhi chiusi sono uno dei sintomi di dolore nel gatto. 

© Pixabay / Engin Akyurt

Anche i gatti percepiscono il dolore, ma hanno imparato a nascondercelo bene: ecco come riconoscere i sintomi di malessere nei felini.

Di Flavia Chianese

Pubblicato il

I nostri amici felini in natura sono dei predatori silenziosi e furtivi, dotati di grande abilità fisiche.

Se per qualche motivo si feriscono o provano dolore, tendono a nasconderlo per non mostrare debolezza: è una questione di istinto e di millenni di evoluzione. 

Anche se noi padroni vorremmo semplicemente chiedergli “cosa c’è che non va?” sappiamo che Micio non può rispondere e perciò ci tocca indagare: in questo articolo vi aiuteremo a interpretare i sintomi più comuni del dolore del gatto

Sintomi di dolore nel gatto

I sintomi di dolore nel gatto possono essere la conseguenza di :

  • Eventi traumatici o acuti
  • Malattie croniche

Per questo motivo è ancor più importante imparare ad osservare il gatto, percependo anche il più minimo cambiamento nelle sue abitudini.

Alcune volte però i sintomi sono più evidenti e nessuno meglio del padrone è in grado di capire se c’è qualcosa che non va nel proprio animale domestico.

I sintomi di dolore più comuni possono essere suddivisi in sintomi fisici e sintomi comportamentali

Sintomi fisici del dolore nel gatto

I sintomi fisici possono indicare la presenza di un dolore generalizzato o locale. Sono più facili da riconoscere in quanto appare evidente che la fisiologia di Micio è stata compromessa in modo più o meno grave.

Ecco i più comuni:

  • Zoppia 
  • Andatura anomala
  • Difficoltà a saltare
  • Reazione alla palpazione
  • Postura curva
  • Spostamento anomalo del peso durante il movimento
  • Colpo di coda
  • Leccamento compulsivo di una regione del corpo
  • Testa abbassata
  • Sforzo nella minzione e nella defecazione
  • Strabismo

Sintomi comportamentali del dolore nel gatto

I sintomi comportamentali compaiono soprattutto nel caso in cui il gatto prova molto dolore. È importante intervenire subito, perché la sofferenza può acuire lo stress, trasformandolo in un tipo di stress cronico.

Ecco le principali manifestazioni comportamentali che esprimono dolore nel gatto: 

Dolore articolare nel gatto

I dolori articolari del gatto diventano più frequenti con l’avanzare dell’età.

Proprio come capita a noi, le sue articolazioni cominciano a cedere, e pian piano i movimenti diventano sempre più limitati.

Ma non solo l’artrosi può essere causa di dolore agli arti: anche traumi, come un salto troppo avventato, o magari il morso di un altro gatto.

I sintomi dei dolori articolari del gatto interessano soprattutto la postura e gli arti.

Zoppica ma non ha dolore

Se il gatto zoppica ad una zampa ma non dolore, potrebbe trattarsi di un lieve evento traumatico. In realtà la zoppia indica che un disagio c’è, ma forse non è così grave da fa sobbalzare il gatto quando lo toccate.

Non tutti i felini esprimono il malessere allo stesso modo perciò è meglio far visita ad un veterinario, che nel migliore dei casi lo aiuterà a risolvere il problema con un po’ di antinfiammatorio.

Zoppica ma prova dolore

Se la zampa del gatto è gonfia e dolorante probabilmente si tratta di qualcosa di più serio: significa che c’è un’infiammazione e che si sta formando un ascesso.

Se non ci sono segni di lotta o di morsi, anche qui è facile che si tratti di un trauma, stavolta più serio, come una frattura o una lussazione. Ma solo il veterinario sarà in grado di diagnosticarlo con precisione.

Dolore all’attaccatura della coda

Il dolore all’attaccatura della coda o al fondoschiena può essere sintomo di un brusco incidente di Micio. La coda felina è costantemente esposta al rischio di traumi: qualcuno potrebbe accidentalmente averla chiusa in una porta, o calpestata.

Come sempre è importante notare le condizioni generali del gatto: un dolore molto forte, causato ad esempio dalla frattura di una vertebra, può costringerlo a stare immobile o il felino potrebbe perdere l’appetito: intervenite tempestivamente. 

Dolore all’orecchio di Micio

Se il gatto scuote continuamente la testa, inclinandola da un lato, potrebbe soffrire di otite o di una malattia auricolare.

Altri sintomi riconducibili ad una problematica del genere sono: 

  • Struscia le orecchie contro le pareti
  • Si gratta insistentemente l’area interessata
  • Piange e miagola
  • Ha una sovrapproduzione di cerume 

Le otiti possono essere causate anche da acari o da infezioni batteriche, superabili con un’apposita cura. 

Dolore ai denti o al cavo orale

Se il gatto sembra inappetente, riluttante e ha fame ma non mangia, probabilmente ha dolore ai denti o alla bocca.

Le malattie del cavo orale dei gatti possono essere molto subdole, perché non mangiando l'animale si indebolisce ancor di più rendendo difficoltosa la guarigione.

Le cause possono essere diverse: 

Cosa fare in caso di dolore del gatto?

Come possiamo quindi alleviare il dolore del nostro adorato felino? 

La cosa che più conta è capire, con l'aiuto del veterinario, quale sia la causa primaria del dolore nel gatto, e di conseguenza andare ad agire su di essa.

Tuttavia, ci sono dei piccoli accorgimenti che possiamo mettere in atto quando Micio sembra davvero sofferente:

  • Non stressiamolo: lasciamogli il suo spazio, i felini ne hanno bisogno, soprattutto se hanno qualcosa che non va. 
  • Assicuriamoci che riposi in un luogo fresco e tranquillo
  • Non facciamogli mancare mai acqua fresca 
  • Non somministriamo farmaci se non sotto prescrizione del veterinario
  • Forniamogli un cibo appetibile e di buona qualità

Ma soprattutto, il tempismo e le giuste cure del veterinario, insieme al vostro amore, sono le armi più potenti contro il malessere del vostro amico felino!

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare